trovare lavoro parte 2

#SocialRecruiting: trovare lavoro oggi curando il personal branding (parte 2)

Ecco la seconda parte della riflessione sul Social Recruiting. Per farti chiarezza riprendo l’elenco dei dati più importanti secondo me che sono emersi dall’analisi condotta da Adecco: il lavoro ai tempi del #socialrecruiting in Italia.

Come vengono usati i social media da chi cerca lavoro e da chi offre lavoro?

  1. Più del 40% dei candidati (di età compresa principalmente tra i 18 e i 49 anni) utilizza Linkedin per trovare lavoro.
  2. Quasi il 60% dei recruiter di grandi aziende utilizza Linkedin per lavoro.
  3. Più del 25% dei recruiter dichiara di escludere un potenziale candidato dal processo di selezione a causa di informazioni, fotografie e contenuti pubblicati sui profili social (contro solo il 12% nel 2013!!).
  4. Gli elementi più importanti nelle valutazioni dei recruiter sono i riconoscimenti professionali e i premi ottenuti sul lavoro.

Continua a leggere

trovare lavoro parte 1

#SocialRecruiting: trovare lavoro oggi curando il personal branding (parte1)

Perché devi curare il tuo personal branding online? Quanto conta saper utilizzare e sfruttare le potenzialità di Linkedin? Uno studio Adecco ci mostra quanto i recruiter utilizzino le piattaforme social per identificare i migliori candidati. E tu, ci sei o ci fai?

Il tool più efficace secondo me per un blogger per rimanere sempre ben aggiornato su ciò che accade nel mondo, è Google Alert, che periodicamente invia email con un elenco delle ultime News e aggiornamenti in base alle parole chiave da noi prescelte.

Le ultime notifiche ricevute nella mia casella di posta parlavano di uno studio condotto da Adecco (leader in Italia nei servizi per la gestione delle Risorse Umane) molto interessante, che ha catturato subito la mia attenzione.

Il report che ho trovato si intitola: Il lavoro ai tempi del #SocialRecruiting in Italia, ed è stato elaborato per raccogliere dati concreti in modo da rispondere ad una domanda chiave:

Continua a leggere

Come trattare gli altri e farseli amici – Dale Carnegie

Usare la carota invece del bastone garantisce da sempre un maggior successo nel far fare agli altri quello che si vuole. E’ un dato di fatto: se punisci un bambino perchè ha dipinto sul muro con i colori pastello, ricordati che non avrai risolto il problema con le tue urlate. Lo hai solo fatto sentire peggio, più arrabbiato e più infelice di prima. Stai pur certo che domani imbratterà anche il resto della casa.

Prova a dargli una reputazione da difendere: nominalo Cavaliere del colore bianco con l’incarico di controllare che nessuno sporchi le mura di casa in alcun modo! Credo che molto probabilmente terrà lontani i colori suoi e dei suoi fratelli per un po’.

Continua a leggere

studente cerca dentro uno zaino

Qual è la chiave per trovare nuovi clienti online?

Ormai l’ho ripetuto non so quante volte ma la cosa che più mi piace di questo lavoro è la varietà e a dirla tutta anche l’ignoranza (positiva) delle persone. Il fatto di conoscere e studiare ogni giorno i meccanismi del web, e poi cercare di spiegare ad amici, parenti ma soprattutto clienti quanto sia importante sapersi muovere online, ecco, mi spinge ad apprendere ancora di più.

Sapete, ultimamente ho tralasciato la lettura di libri formativi e stimolanti (come quelli che trovate su Risorse per te) per colpa di Breaking Bad. Ma a parte questo, c’è un libro che ho iniziato a leggere e che finirò presto perchè ritengo molto interessante.

Continua a leggere

trick or treat?

Il bravo blogger è il dispensatore di dolcetti

Oggi è venerdì e guarda caso è Halloween.

La frase per eccellenza che tutti ricordiamo quando pensiamo al 31 ottobre è “dolcetto o scherzetto“? Cari, adoro i bambini che vengono a suonare alla porta a chiedere i dolcetti. Ricordo me stessa un po’ di anni fa, in giro per il quartiere a raccattare cioccolato e caramelle vestita da streghetta o semplicemente con qualche ragno pitturato sulla faccia, che bello!

Rifletti rifletti, dovremmo tutti un po’ iniziare a mostrare quella gentilezza e cordialità che abbiamo con chi ci chiede un dolcetto in cambio di nulla. Un blogger è così, non può pensare di ricevere tanto senza sperperare conoscenze e risorse utili gratuite. E quelle risorse sono un po’ il dolcetto di Halloween, sono quei consigli, consulenze, insegnamenti che vengono dati a chiunque li chieda senza pretendere di ricevere soldi o qualcos’altro. Continua a leggere