Come scrivere la headline giusta

Come scrivere la Headline perfetta e ideale per il tuo profilo LinkedIn?

Hai solo tre secondi per catturare l’attenzione del tuo potenziale cliente attraverso la headline del profilo LinkedIn. Stai sfruttando al 100% il suo potenziale?

Head = Testa, Line = Linea, letteralmente Headline significa la Linea di Testa, quella più in alto che descrive la tua essenza e la tua professionalità in soli 120 caratteri.

Il problema è che hai pochissimi secondi per far capire a chi ti cerca di cosa ti occupi e perché puoi essere la risorsa di cui ha bisogno.

Ora ti chiedo: hai visite e richieste di collegamento costanti nel corso della settimana? Se la risposta è NO, in questo articolo vedremo come fare per catturare l’attenzione attraverso la parte più importante del tuo profilo LinkedIn e capiremo quali sono gli errori che la maggior parte degli utenti fanno quando aprono o aggiornano il profilo.

Devi sapere che la headline è la parte più critica e delicata di tutto il profilo perché, insieme al tuo nome e alla tua foto profilo, è la prima cosa che gli utenti leggono e vedono di te quando ti trovano nei risultati di ricerca o quando atterrano sul tuo profilo.

headline profilo martina

Qual è l’obiettivo della headline perfetta del profilo LinkedIn?

La headline del profilo ha l’obiettivo di creare curiosità in chi ti trova e intrigare l’utente per portarlo a volerne sapere di più su di te.

Se attualmente non stai ottenendo questi risultati, allora stai perdendo grosse opportunità.

Come dicevamo, hai tre secondi per attirare l’attezione quando appari nei risultati di ricerca e se la tua headline fallisce in questo, allora quel potenziale contatto difficilmente farà ritorno.

Ci sono due errori che sono frequenti quando si scrive la propria headline su LinkedIn:

  • assenza di cura nella scelta delle parole chiave da inserire in queste due righe,
  • definizione della propria professionalità banale e noiosa, che non invoglia a proseguire l’approfondimento del profilo interessato.

Come puoi venire trovato su LinkedIn senza ottimizzare le keywords fin dall’inizio del profilo e soprattutto senza distinguerti dagli altri 500 milioni di utenti esistenti?

Lasciare un semplice titolo con scritto “Sales Manager” non ti permette di farti notare nel mare di altri sales manager come te. Certo, è comunque una parola chiave fondamentale per il tuo profilo, ma non puoi lasciarla sola soletta a rappresentare la tua intera professionalità.

Una headline vincente è quella che combina Keywords adeguate con contenuto attrattivo, un po’ come qualsiasi altro testo esistente sul web!

I migliori poi sono quelli ultra mega generici, che dicono tutto e niente di quello che sono e di quello che fanno. Il classico esempio è “imprenditore”, come vedi dalla foto qui sotto.

esempio di headline sbagliata

1. Individua le parole chiave giuste con cui vuoi essere trovato e inseriscile nella headline del profilo LinkedIn

Puoi avere un profilo LinkedIn pazzesco e ben strutturato, ma se non viene trovato nei risultati di ricerca continui a perdere opportunità! Ecco perché aggiungere le parole chiave con cui vuoi essere trovato ti permette di aumentare le probabilità che il tuo profilo appaia in alto nei risultati di ricerca.

Le tipologie di ricerca degli utenti sono differenti a seconda che la ricerca venga fatta su Google o su LinkedIn. Per farti capire meglio: su Google l’utente cerca informazioni su “come creare un buon profilo di LinkedIn”, pertanto, per farti trovare, dovrai inserire questa chiave all’interno dei contenuti che rendi pubblici.

Ma sul social network la ricerca è completamente diversa: l’utente andrà a fare una ricerca per skill specifiche che permettano di identificare quella persona che può aiutarlo a scrivere un profilo di LinkedIn efficace. Pertanto, la chiave di ricerca potrebbe essere “Esperto in LinkedIn” oppure “Copywriter profilo LinkedIn”.

Attenzione però! Va bene inserire le parole chiave ma ricorda che devono essere chiavi di ricerca che il tuo potenziale cliente conosce e utilizza! Se il tuo potenziale cliente non conosce termini tecnici difficili del tuo settore, inserirli nella headline risulterà controproducente.

Quindi, mettiti sempre nei panni del tuo potenziale cliente e chiediti cosa potrebbe cercare. Questo “giochino” dovresti farlo molte volte in realtà, perché ad oggi è molto più importante capire davvero cosa cerca e come si muove il potenziale cliente per intercettare le sue esigenze, piuttosto che disturbarlo nelle sue attività quotidiane.

Per approfondire leggi anche:
Come identificare il tuo buyer persona
LinkedIn SEO: cosa fare per triplicare le visite al profilo LinkedIn

2. Determina lo stile della headline che sia più giusto per te

Ci sono vari approcci che puoi scegliere per definire la tua headline ideale. Quando definisci la frase chiave del profilo puoi optare per vari stili e approcci differenti, a seconda dell’interesse e dell’obiettivo che vuoi raggiungere.

Lo stile giusto dipende fortemente dal settore, dal target a cui ti rivolgi, dalle esigenze generali.

Possiamo individuare quattro stili di headline differenti:

  • Cliente-centrico: se il tuo obiettivo primario è attrarre più clienti al tuo profilo.
  • Ego-centrico: se hai un personal branding già molto ben sviluppato o sei un influencer, oppure sei un personaggio pubblico.
  • Mission-centrico: puoi utilizzare questa formula se stai costruendo il brand della tua attività e se far conoscere la tua mission è molto più importante di tutto il resto.
  • Keyword-centrico: nel caso in cui hai una competenza che le persone spesso cercano su LinkedIn.

Vediamole meglio nel dettaglio con anche alcuni esempi concreti.

Headline LinkedIn Cliente-Centrico

In questo caso l’obiettivo è quello di attrarre i potenziali clienti al tuo profilo. Pertanto devi far capire fin da subito che tu sei la persona che può risolvere al meglio i loro problemi.

Di solito queste headline sono quelle che iniziano con la tipica frase “Ti aiuto a…”, questo perchè in meno di 1 secondo fai percepire subito a chi ti sta leggendo se fai al caso suo o no.

Quindi, la struttura di una headline cliente-centrica è questa:

Aiuto [target] a fare [quale obiettivo] in questo modo [come lo aiuti]

Ti lascio qualche esempio qui di seguito:

headline linkedin efficace

headline cliente centrica

Headline LinkedIn Ego-centrica

Una headline di questo tipo aiuta il profilo a costruire la sua autorevolezza e stabilire la fiducia con i prospect potenziali.

L’obiettivo è quello di mettere i potenziali collegamenti a loro agio ed aumentare la probabilità che questi accetteranno la richiesta di collegamento per due motivi:

  • resteranno impressionati dai risultati raggiunti
  • non saranno preoccupati di ricevere proposte di vendita dal profilo.

L’autore di un profilo di questo tipo tende a sottolineare nella headline i successi e i risultati raggiunti nel corso della sua carriera professionale. Ti lascio un esempio di headline eco-centrica qui sotto.

headline egocentric

Headline Mission-Centrica

Una headline di questo tipo è appropriata quando c’è la necessità di ispirare o far conoscere la mission tua o della tua azienda al tuo cliente tipo.

Per questa tipologia puoi utilizzare il titolo che identifica la tua posizione professionale, il nome dell’azienda che rappresenti insieme alla mission o vision specifica. Oppure puoi lasciare spazio soltanto alla mission, come faresti all’interno del sito web.

Headline keyword-centrica

Sono molte le ricerche all’interno di LinkedIn fatte per trovare delle persone con una specifica competenza: copywriter, designer, advertising specialist, sales manager ecc… Ecco che, in questo caso, hai bisogno di specificare per bene nella headline qual è la skill che più ti identifica e con cui vuoi essere trovato.

keyword centric

3. Fai attenzione al limite di 120 caratteri

Ci sono solo 120 caratteri a disposizione per scrivere la tua headline, quindi devi saperli massimizzare!

Se c’è una cosa che ho imparato in questi anni è che la difficoltà maggiore non è scrivere in modo prolisso, ma esprimere un concetto in pochissime parole. Non è facile, ma neanche impossibile.

L’esercizio di creazione della headline ti aiuta a fare il possibile per essere sintetico ma efficace.

Tieni conto che gli esempi di headline che ti ho riportato sopra non sono gli unici tra cui puoi scegliere: puoi anche combinarne due insieme! Nel mio caso, ad esempio, ho voluto partire da una headline cliente-centrica e includere anche la parte keyword-centrica specificando la skill “Content Marketing”.

Incastro i pezzi della tua professionalità per portarti clienti con LinkedIn 🔑 Content Marketing: la mia chiave inglese

La miglior headline parla ai tuoi clienti ideali!

Una headline che attira è composta da 120 caratteri completi e chiari che ti permettono di essere identificato per quello che sei e per le specializzazioni che possiedi.

Ma è sufficiente inserire correttamente le keywords e scrivere bene quelle due prime righe per apparire nei primi risultati della ricerca interna di LinkedIn?

Ovviamente no! Serve anche lavorare sulla qualità dei collegamenti che abbiamo e sui contenuti che pubblichiamo. Ecco perché è non è importante solo curare il nostro profilo ma anche il nostro network di contatti.

Per approfondire puoi leggere anche: come fare lead generation e trovare clienti con LinkedIn

Trovare la headline ideale sembra semplice ma in realtà richiede del tempo nel trovare la formula logica giusta che appassioni sia noi che il nostro interlocutore.

Ma, una volta trovata, rimane lì immutata fino a che non decidiamo di modificarla.

Insomma, queste due piccole righe sembrano inutili per un profilo, ma in realtà sono uno degli elementi più importanti in quanto ci contraddistinguono da tutti coloro che fanno il nostro stesso lavoro.

Imparare a distinguersi è qualcosa che sappiamo già fare, perché noi stessi abbiamo esperienze e modi di pensare diversi da tutti gli altri. Allora perché non farlo sapere a tutti attraverso un profilo online pubblico?

Con questo articolo spero quindi di averti fornito consigli e spunti utili per modificare la headline che hai attualmente sul tuo profilo. Se hai piacere di avere un feedback da parte mia, ti consiglio di aggiungermi ai tuoi collegamenti cliccando qui.

Infine, puoi trovare ulteriori informazioni utili iscrivendoti alla mia newsletter e scaricando l’ebook in omaggio con la formula segreta per ottenere risultati straordinari su LinkedIn!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *