Gruppi LinkedIn: i 4 errori che stai commettendo

La vera attività su LinkedIn si manifesta all’interno dei gruppi di discussione: luoghi virtuali creati ad hoc per scambi di idee e opinioni tra professionisti dello stesso settore.

E se ti dicessi che i gruppi sono anche il migliore strumento di LinkedIn per creare leads e trovare nuovi clienti?

Potresti rispondere così a questa domanda: <<si, forse. Ti dirò Martina che io sono iscritto a 50 gruppi diversi, dove pubblico ogni giorno qualcosa di interessante, dove commento e faccio domande. Ma alla fine, tutto questo lavoro finora non mi ha portato nulla.>>

Magari prima vorresti capire perchè dovresti far parte di un gruppo su LinkedIn, non preoccuparti, leggi il mio articolo Gruppi su LinkedIn, perchè farne parte? E poi prosegui in questa lettura.

Letto? Benissimo, adesso andiamo ad analizzare insieme quali errori stai commettendo nella tua strategia di comunicazione, così magari a fine articolo cambierai opinione sui gruppi e su LinkedIn in generale.

#1 Sei sicuro di essere membro dei gruppi giusti?

Il problema principale delle persone è l’istinto innato di essere egoiste, capaci solo di pensare a sé stesse. Io per prima sono una persona egoista, e non ho paura di ammetterlo. Ma lavorando online ho capito una cosa: se vuoi ottenere visibilità pensare solo a te stesso e ai tuoi profitti non ti servirà a niente.

Nei social network ma in generale nella vita, devi imparare a metterti nei panni degli altri, e nello specifico, nei panni del tuo target di riferimento. Impara a farti queste domande:

  • perchè io potrei essere utile?
  • Quali problemi potrei essere in grado di risolvere con le mie conoscenze?
  • Perché dovrebbero ascoltarmi?

La maggior parte degli utenti su LinkedIn si iscrive a gruppi che trattano argomenti relativi al proprio settore lavorativo di riferimento. Per carità, servono anche questi in quanto sono luoghi ottimali dove confrontarsi con i propri competitors.

Ma se stai cercando clienti non sono questi i gruppi che fanno per te.

Devi cercare i gruppi dove condividono, commentano e pubblicano argomenti i tuoi potenziali clienti. Solo così potrai capire quali sono i problemi per i quali tu puoi essere la soluzione migliore, solo così potrai identificare quei contatti utili per te e il tuo business.

Come identificarli allora? Nella barra di ricerca LinkedIn digita una o due parole chiave, per esempio “imprenditori” e clicca su Invio. Ecco i risultati della mia ricerca:

Schermata 2014-11-25 alle 15.51.24

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Come vedi a lato sinistro ho già selezionato la categoria GRUPPI in modo da filtrare soltanto i gruppi di riferimento e non le persone. A questo punto scorri la pagina per trovare quelli di maggiore interesse per te, che rispecchino il tuo target di riferimento.

Fatto questo, vediamo il secondo errore:

#2 Hai analizzato l’andamento del gruppo prima di Iscriverti?

Essere membro di un gruppo che ha pochi iscritti o magari anche molti, ma con pochissima interazione, non ti porta alcun beneficio. Per evitare di condividere, commentare, consigliare ed impegnarti inutilmente, ti consiglio di controllare sempre l’andamento del gruppo prima di richiedere l’iscrizione. 

Infatti, prima di iscriverti puoi controllare le statistiche del gruppo!

Come puoi vedere dall’immagine, già in anteprima puoi controllare quanto il gruppo è attivo e di quanti membri è composto:

schermata-gruppi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In realtà però puoi controllare l’andamento di ogni gruppo con molta più precisione nella scheda relativa. Nella home page di ogni gruppo trovi la magica I di informazioni in alto a destra. Clicca sulla I e si aprirà una finestra di colore nero.

Clicca su Statistiche del Gruppo:

schermata-gruppoinfo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Qui puoi vedere non semplicemente il numero di persone che ne fanno parte, ma anche il livello di anzianità, la località geografica e il settore lavorativo di riferimento di ogni membro!

Schermata 2014-11-25 alle 16.08.58

 

La Tab Crescita ti permette di capire l’andamento del gruppo. Puoi infatti controllare se è molto attivo, con tanti nuovi utenti ogni settimana, e puoi anche visualizzare la percentuale di crescita generale.

La Tab Attività infine, ti mostra i commenti e le discussioni pubblicate nell’ultima settimana.

Grazie a questa funzione puoi analizzare e identificare i gruppi che:

  1. sono composti da membri che rientrano nel tuo target di riferimento e che quindi sono potenziali clienti per te.
  2. sono molto attivi e dunque in grado di assicurare una buona visibilità alle tue capacità e competenze.

Terzo errore:

#3 Hai dato una rispolverata ai vecchi gruppi?

Diverse volte mi è capitato di non riuscire ad iscrivermi ad un nuovo gruppo. Questo accade quando raggiungi il limite massimo a cui sei iscritto: cinquanta. L’unica soluzione in questi casi è quella di lasciare quei gruppi poco attivi ed attrattivi per i nostri obiettivi. 

Come quando si fanno le pulizie di Primavera, è ora di ripulire anche il tuo profilo di ciò che non ti porta valore aggiunto! Prenditi una giornata (o anche pochi minuti al giorno) per valutare ogni gruppo di cui sei membro, decidere quali tenere e quali buttare.

Per cancellarti da qualcuno di essi ti basta cliccare su Membro in alto a destra: il bottone cambierà subito dicitura con Lascia.

schermata-membro

 

#4 Hai dato un’occhiata ai gruppi dei tuoi contatti migliori?

The last but not the least…

Dicono che seguire le orme del maestro sia la strada per arrivare al successo. Avere un punto di riferimento, un modello di vita a cui aspirare, ti permette di prendere spunto per la tua strategia e farla diventare forse anche migliore! Per cui se sei un professionista che vuole emergere, segui le sue orme e le piattaforme che più utilizza il tuo “guru“. Se stai cercando nuovi clienti, inseguili e cerca di scoprire dove maggiormente interagiscono!

Cosa aspetti allora? Identifica tra i tuoi contatti quelli che fanno parte del tuo target di riferimento e clicca sul loro profilo. Scorri in basso e appena sotto la sezione Collegamenti troverai anche la sezione Gruppi. Da qui puoi vedere quali sono i gruppi di cui fa parte il tuo contatto, puoi trovarne di nuovi o magari scoprire che entrambi fate parte degli stessi.

 

Allora, come rispondi alla prima domanda che ti ho fatto adesso che hai scoperto tutte queste cose?

Per qualsiasi social network ci vuole pazienza, costanza e duro lavoro. Nulla arriva senza impegno, che si tratti di opportunità, soldi o successo. Ma se si hanno le conoscenze giuste, i consigli degli esperti e la volontà di imparare ogni giorno qualcosa di nuovo, non servirà tutta questa fatica per farcela!

Per approfondire:

7 consigli per avere successo su LinkedIn

Prima di lasciarti ti ricordo che puoi iscriverti alla mia newsletter e scaricare subito un e-book in regalo per te! In più ogni settimana riceverai una email con le ultime dal blog 🙂

2 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] Avanzata che ti permette di selezionare i contatti migliori del tuo mercato di riferimento, oppure lavorare sui gruppi per cercare gli influencers più interessanti, o ancora tenere conto dei suggerimenti di […]

  2. […] tutto diventerà migliore su Linkedin solo grazie alla stellina! Devi avere un profilo perfetto e curare la tua presenza sui gruppi per poter diventare autorevole, aumentare il numero di contatti interessanti e trovare nuove […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *